Parchi di Roma, viaggio nel cuore verde dell’Urbe

SHARE


Passeggiare per i parchi di Roma non significa solo attraversare una storia millenaria, ma anche ammirare la bellezza di una natura che da secoli accoglie monumenti, fontane dagli strabilianti giochi d’acqua, e luoghi dal sapore romantico.

Villa Borghese la regina dei parchi di Roma

Vista dall’alto Villa Borghese riserba una sorpresa in più: assume infatti l’aspetto di un grande cuore verde, un vero gioiello incastonato nella città barocca. Sia che tu desideri camminare per i lunghi viali che portano al fiore all’occhiello della Villa – il Museo e Galleria Borghese – sia che tu voglia percorrerne tutto il perimetro, noleggiando una bici o prendendo un risciò, ti converrà aspettare il tramonto per godere dal Pincio uno spaccato unico sulla città, che ti invoglierà a scattare più di una foto. Oltre che ammirare la carnalità sensuale della famosa statua di Paolina Borghese atteggiata a Venere vincitrice (che il marito Camillo Borghese dopo la separazione continuò a mostrare ai suoi ospiti, a dispetto del parere negativo della donna), potrai apprezzare la fisicità tutta romana dei pattinatori del Pincio. Un’attrazione moderna, animata da (più o meno) giovani uniti dalla passione per il freestyle sui rollerblade, che con le loro evoluzioni intrattengono sovente un vasto pubblico di spettatori. Vuoi provare anche tu a sfrecciare con i rollerblade? I pattinatori del Pincio sono anche degli ottimi maestri!

Il gusto liberty della Casina delle Civette

Se ti interessa conoscere un luogo unico, che conserva ancora fascino e mistero, non potrai non concederti una passeggiata a Villa Torlonia, uno dei Parchi di Roma conosciuto ai più per essere stata la residenza di Mussolini. Il gioiello del parco è la Casina delle Civette, un elegante villino dal gusto spiccatamente liberty che ti accoglierà in un’atmosfera dove rondini, ciclamini, pavoni e tanti altri elementi del paesaggio (in primis le civette) sembrano prendere vita dalle vetrate su cui sono stati mirabilmente disegnati. Se da ragazzino (ed anche adesso) hai desiderato essere un mago e vivere in luoghi fantastici, sappi che la Casina delle Civette sarebbe la dimora ideale di Harry Potter!

Una serratura e il suo segreto: dalle parti del Giardino degli Aranci

Sul colle Aventino si trova il Parco Savello o Giardino degli Aranci, forse il più suggestivo tra i parchi di Roma che offrono una vista spettacolare sul Tevere e la città. Anticamente orto dei vicini padri domenicani, oggi è una meravigliosa terrazza cinta da mura medioevali, dove file di aranci ti scorteranno fino a un panorama mozzafiato, che abbraccia i templi del Foro Boario fino al Gianicolo e alla Cupola di San Pietro. Già questo basterebbe a sedurti, ma la magia non finisce: è d’obbligo poggiare un occhio (letteralmente parlando) su un piccolo pertugio che sembra voler accogliere tutta la magnificenza di Roma in pochi centimetri. Poco più avanti del Giardino degli Aranci, infatti, si arriva alla Villa del Priorato di Malta. Se il monumentale cancello è chiuso, probabilmente troverai alcune persone in fila dietro a qualcuno intento a fissare dentro la serratura del portone. Attraverso il buco della serratura, infatti, si ammira una prospettiva unica della Cupola di San Pietro, che appare in tutta la sua magnificenza alla fine di un lungo viale costeggiato da alberi!

Lo scrittore Henry James diceva che sarebbe stato poco divertente “stare a Roma e non fare mai una passeggiata a piedi”, e non potrai che essere d’accordo. Passeggiare nei Parchi di Roma ti offrirà l’immersione in una natura attraente, costellata di monumenti e spaccati che sembrano fondere storia e bellezza per rendere ancora una volta attuale la città eterna!

Our writers' favourites

X
- Enter Your Location -
- or -