Da Brera a piazza Gae Aulenti: una passeggiata per la Milano che cambia

SHARE


Milano è una città dinamica, in continua evoluzione: ti basta passeggiare dal quartiere di Brera alla nuovissima Piazza Gae Aulenti per renderti conto di come stia cambiando, sempre pronta a stupire col suo mix di modernità e tradizione.

Il tuo giro comincia dal principio di Via Ponte Vetero, strada che delimita il confine meridionale del quartiere di Brera, fra i più caratteristici e chic di Milano. Proprio lì, all’incrocio con Via Broletto, ammiri il gigantesco Armani Wall, un muro circondato dal verde abbellito da un’immagine dell’ultima campagna pubblicitaria del grande Maestro del Made in Italy, che lo riveste per intero. Mentre al tuo fianco scorrono i tram col loro tipico sferragliare, cominci la tua immersione nel glamour, che prosegue in Via Mercato e poi in Corso Garibaldi. Boutique, ristorantini e caffè: qui si respira un’atmosfera tipica e al contempo all’avanguardia. Decidi di fermarti a bere un bicchiere di vino e scegli la storica bottiglieria Moscatelli. L’atmosfera è raccolta e quasi nostalgica, da “vecchia Milano”.

Attraversi Via della Moscova e la bella isola pedonale di Largo la Foppa, proseguendo sul ciottolato di Corso Garibaldi. In lontananza vedi comparire l’arco di Porta Garibaldi e, alle sue spalle, la Torre UniCredit, maestosa e scintillante nel suo contrasto col monumento di epoca spagnola. All’incrocio con Via Marsala, osservi la chiesa quattrocentesca di Santa Maria dell’Incoronata, che ti affascina: ha una doppia facciata perché è nata dall’unione di due diversi edifici; realizzata in stile tardo-gotico, fu modificata nei secoli successivi.

Una volta in Porta Garibaldi, non puoi certo farti mancare una sosta nel nuovo luogo di culto della gastronomia italiana, Eataly. Aperta nella sede di uno storico teatro milanese, lo Smeraldo, questa vera e propria boutique del cibo prevede 3500 metri quadri di superficie per il tuo shopping culinario di alta qualità, distribuiti su tre piani. Passeggi fra i banconi di frutta e verdura, i ristoranti, le corsie colorate dal design iper-contemporaneo e, con tutto quel profumo nell’aria, la fame non tarda ad arrivare!

Da Piazza XXV Aprile imbocchi Corso Como, strada pedonale famosa per la sua movida, i bei locali e la clientela giovane e alla moda. 10 Corso Como è il nome del garden cafè più chic della città. Varcata la soglia di questo ex-edificio industriale, ti ritrovi in un vero e proprio giardino, dove sorseggiare un drink agli eleganti tavolini per poi visitare, al primo piano, la Galleria Carla Sozzani, con mostre di fotografia, arte e design.

Poco oltre, sulla destra, percorri la via pedonale Vincenzo Capelli, che sale di livello fino a catapultarti nella futuristica Piazza Gae Aulenti. Ti trovi nel punto più iconico del Progetto Porta Nuova, un grande intervento di qualificazione urbana che nell’arco di un decennio ha completamente modificato il profilo di questa parte di città. Alzi gli occhi e hai la sensazione di trovarti in un altro mondo, fra le tre torri del complesso firmato dall’architetto César Pelli, che riflettono il cielo come degli specchi. La Torre Unicredit è alta ben 231 metri, provi a fotografarla per intero col tuo smartphone, fino alla punta della spirale, ma non ci riesci. Oltre il suo profilo, invece, puoi vedere il Grattacielo Lombardia, nuova sede della Regione e palazzo più alto d’Italia, e poi l’incredibile Bosco Verticale: due torri residenziali sulle cui terrazze crescono circa 900 alberi. Passeggi tra le fontane a sfioro, fino ad arrivare al Solar Tree, la panchina-scultura che immagazzina la luce del giorno e di notte la restituisce. Ormai è sera e le fontane si riempiono di colori. Ti siedi e ti guardi intorno con stupore… Chi l’avrebbe detto che Milano potesse anche essere tutto questo?

Piazza Gae Aulenti

Piazza Gae Aulenti Milano Lombardia 20124

Get Directions
[gmw_results]

Our writers' favourites

X
- Enter Your Location -
- or -